Dal 20 al 28 ottobre a Catania la mostra bipersonale Contesti espressivi

Dal 20 al 28 ottobre a Catania la mostra bipersonale Contesti espressivi

SERENA CAPIZZELLO – ANTONELLA SERRATORE

“Contesti espressivi”

Mostra bipersonale a cura di

FORTUNATO ORAZIO SIGNORELLO

dal 20 al 28 ottobre 2018

CATANIA – MUSEO EMILIO GRECO – PIAZZA S. FRANCESCO D’ASSISI, 3

Mostra bipersonale “Contesti espressivi” delle artiste Serena CAPIZZELLO e Antonella SERRATORE. La mostra avrà luogo a Catania, sabato 20 ottobre 2018, alle ore 17,30, al Museo “Emilio Greco” (piazza San Francesco d’Assisi, 3).
Curata dal critico d’arte  Fortunato Orazio Signorello, l’esposizione – promossa dall’Accademia Federiciana per il VII Festival siciliano della Cultura – propone un nucleo d’opere di medio e grande formato – molte delle quali sono state già esposte, riscuotendo unanimi consensi di pubblico e di critica, a prestigiose expo e mostre d’arte contemporanea – frutto dell’interessante e personale ricerca espressiva delle 2 valide artiste; che sono approdate con successo a uno stile subito riconoscibile.
La mostra potrà essere visitata sino al 28 ottobre: domenica dalle 9,00 alle 12,30; da lunedì a sabato dalle 9,00 alle 18,30

SERENA CAPIZZELLO – È nata a Catania il 24 gennaio 1990. Vive e opera a Catania, città dove nel 2009 ha conseguito il diploma al Liceo artistico statale “Emilio Greco”.Ha iniziato a disegnare sin da piccola. Nonostante in passato abbia molto dipinto, ha scelto di volgere la sua ricerca al disegno e alla grafica. Per Serena Capizzello la tecnica della matita su carta è molto affascinate “perché con un unico mezzo artistico, si possono realizzare infinite sfumature”. Per lei l’arte è emozione infinita, è sentimento. Ed è per questo che ha scelto di raccontare e raccontare se stessa e i luoghi che vive e conosce attraverso la tecnica della matita su carta. «La natura è – dice l’artista – la mia fonte di ispirazione. Ammiro molto la realtà della natura. Il disegno nasce come selezione di un particolare di realtà dove vivo. Disegno sempre persone e luoghi che vivo e che amo. Vengono inseriti elementi diversi che mi caratterizzano in fase elaborativa del disegno. La fase più affascinante è la scelta della varietà delle matite». Ha preso parte a diverse mostre ed expo d’arte contemporanea. Nel 2015 ha partecipato ad Expo arte italiana. Evento d’arte – inerente all’esposizione universale Expo Milano 2015 – svoltosi, a cura di Vittorio Sgarbi, nella Villa Bagatti Valsecchi di Varedo (in provincia di Monza e Brianza). Selezionata dal Comitato scientifico, l’artista ha esposto il disegno “My father”. Nel 2018 ha partecipato alla Mostra d’arte contemporanea “Contenutismi stilistici”. Organizzata dall’Accademia Federiciana e curata dal critico d’arte Fortunato Orazio Signorello, l’esposizione – allestita al Museo Emilio Greco di Catania – ha proposto, costituendo una panoramica diversificata delle più varie tendenze, opere eseguite da 44 validi artisti italiani. È stata segnalata e citata da quotidiani e periodici regionali e nazionali. È socia dell’Accademia Federiciana (Catania) ed è censita nell’Archivio delle Arti visive della stessa istituzione.


ANTONELLA SERRATORE – Nata a Lentini (Siracusa) il 16 marzo 1948 Antonella Serratore si è formata studiando all’Istituto statale d’arte di Catania. Dopo aver conseguito il diploma, ha intrapreso la carriera dell’insegnamento. Ha partecipato, riscuotendo unanimi consensi di pubblico e di critica, a importanti expo e rassegne d’arte contemporanea. Di lei hanno scritto, tra gli altri, i noti critici d’arte Fortunato Orazio Signorello, Giorgio Falossi e Massimo Catalano. È presente in diversi annuari e dizionari d’arte. Le sue opere figurano in collezioni private. Temi e soggetti prediletti relativi alle sue opere hanno suscitato l’interesse di Fortunato Orazio Signorello, che all’artista ha dedicato una pubblicazione monografica, editata nel 2012 dalla Kritios Edizioni, dal titolo “Antonella Serratore. Dinamismo stilistico”. Nella sua pittura lo studio approfondito del soggetto raffigurato, delle proporzioni e delle cromie cromatiche esercitato quotidianamente non lascia spazio all’improvvisazione. Maria Lombardo a tal proposito ha messo in evidenza che i «risultati eccellenti e la grande considerazione da parte di noti critici d’arte evidenziano come Antonella Serratore, artista che ha preferito svolgere, sempre e soltanto in termini di pittura, un discorso più autonomo e profondo, è una artista di grande talento che riesce a dare il meglio di se stessa compiendo incursioni nel realismo, nella mitologia e nella metafisica. Nell’operato dell’artista sono riconoscibili, oltre al suo linguaggio espressivo, la dimestichezza e la capacità di dialogare con il colore…». Negli ultimi anni ha preso parte, tra l’altro, alle seguenti mostre ed expo: VI Rassegna d’arte visiva “Arte al femminile” (Catania, 2015-2016), VII Mostra d’arte contemporanea “Art today” (Catania, 2017), 2^ Biennale di Genova – Esposizione internazionale d’arte contemporanea (Genova, 2017), Biennale della creatività al femminile (Bra, Cuneo, 2018).


SCARICA L’INVITO ALLA MOSTRA IN FORMATO PDF


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *